Home
NUOVO HomeCurriculum VitaeVelenoMorso e trattamentoTrattamento MorsoCentro veleniArealeHabitatDisegniSessareCattivitáRiproduzioneAllevamentoAnatomia - MorfologiaGaleriaReferenze letteraturaAppendiceLibro degli ospitiContattoLinksIndicazioni

deutsch english español français italiana руссий, russian


Veleno

Veleno

Gli Heloderma inoculano il loro veleno attraverso un morso tenace e movimenti masticatori delle mascelle all'interno della ferita. I denti della mascella inferiore sono provvisti di un incavo per mezzo del quale il veleno giunge nella zona del morso. Le ghiandole velenifere sono presenti su ambo i lati sotto forma di tre-quattro grandi "sacche" sulla mascella inferiore. Esse formano dei canali che hanno la propria uscita accanto ai "denti veleniferi".

Denti veleniferi di Heloderma (Rif. 3) e di serpenti velenosi:
I denti veleniferi dell' Heloderma suspectum Posizione dei denti sostitutivi dell' Heloderma suspectum Denti veleniferi di vipera
I denti veleniferi dell' Heloderma suspectum Posizione dei denti sostitutivi dell'
Heloderma suspectum
Denti veleniferi di vipera


Contenuti del veleno

  1. Enzimi
    Contenuti: Effetti fisiologici:
    Ialuronidasi Fattori che facilitano la diffusione del veleno nei tessuti circostanti il morso. Responsabili della diffusione dell'edema.
    Fosfolipasi A2 Idrolasi, catalisi, idrolisi dei fosfolipidi. Distruzione delle membrane cellulari.

  2. Ormoni e peptidi dotati di bioattività
    Contenuti: Effetti fisiologici:
    Serotonina Neurotrasmettitore che media gli effetti dell'infiammazione e provoca vasodilatazione e rilascio della muscolatura liscia.
    Helotermina Glicoproteina che causa letargia, rilassamento del tono muscolare e ipotermia.
    Gilatossina Glicoproteina - tossina letale simile al Callicreina; abbassa la pressione arteriosa e influenza (rilasciando) il tono muscolare.
    Helodermatina Glicoproteina - enzima che, a seconda del dosaggio, riduce la pressione arteriosa.
    Helospectina
    Exendin-1
    Stimolatore di rilascio di amilasi pancreatica; ha effetti simili al VIP (peptide intestinale vasoattivo che induce iperperistaltismo).
    Helodermina
    Exendin-2
    Peptide, Struttura secondaria stabile; provoca ipotensione con effetti simili al VIP.
    Exendin-4
    EXENATIDE
    Peptide - attiva il rilascio di insulina attraverso l'attivazione del recettore GLP-1-negli umani.
    Gilatide Reagisce sul recettore di GLP-1- e implementa la memoria nei roditori.
    EXENATIDE E' sintetizzato ora in grandi quantità.
    E' utilizzato nel trattamento del diabete tipo II (diabete dell'adulto).
    I pazienti di tipo II hanno difficoltà ad aggiustare I livelli fisiologici di glucosio. EXENATIDE agisce sul meccanismo di rilascio dell'insulina da parte del pancreas. Permette il trattamento su pazienti di tipo II.

Per ulteriori informazioni circa il veleno degli Heloderma, consultare il testo del Dr. D. Beck (Rif. 1).

For more Information about the Biochemistry of Helodermatid Venom.
Charles Eugene Lidikay and Koni Stone (1997) (Ref.37), D.Mebs (Ref.38)


heloderma.net